Il Tempo e il Denaro

Sarà perchè siamo fermi ormai da un mese a Edimburgo o sarà anche colpa del tempo grigio e piovoso, però questa settimana ho sentito il bisogno di toccare un argomento un po’ più teorico sulla scelta di vita che abbiamo fatto. Novità della settimana: l’intervento di un amico fulltimer sul tema.

So benissimo che non diciamo niente che non sia già stato detto mille volte, ma voglio sperare che queste ulteriori testimonianze possano aiutare qualche indeciso a fare il grande passo verso uno stile di vita più coerente e cosciente.

Verso la fine del podcast lascio perdere la filosofia e torno a cose più materiali facendo un piccolo aggiornamento sul fare la spesa in Scozia.

00:26 – Il Tempo è Denaro (I)
02:30 – Il racconto di Jacopo
06:39 – Il Tempo è Denaro (II)
10:19 – Il vantaggio di viaggiare in camper
12:43 – Aggiornamento sul fare la spesa in Scozia

Il brano musicale si chiama Valses en salve, di Jazzymuté, e lo potete trovare e scaricare qui.

Anche le foto sono un po’ più teoriche e astratte, scattate in una piovosa giornata di sole, come solo qui a Edimburgo si può vedere!

Il classico cielo scozzese!
Il classico cielo scozzese!
Il parco di Bruntsfield, con campo da golf pubblico
Il parco di Bruntsfield, con campo da golf pubblico
_
_
Il centro moderno visto dal parco di Bruntsfield
Il centro moderno visto dal parco di Bruntsfield
Carina lìidea delle panchine commemorative donate, sparse per la città.
Carina l’idea delle panchine commemorative, donate dai cittadini, sparse per la città.
Qui sorgerà un grosso centro commerciale.
Qui sorgerà il Quartermile, un grosso centro commerciale e residenziale di lusso.
_
_
_
_
Un bel miscuglio di moderno e medievale
Un bel miscuglio di moderno e medievale
_
_
Avvicinandosi al castello, la grande attrazione della città.
Avvicinandosi al castello, la grande attrazione della città.
_
_
_
_
_
_
... ed eccoci all'entrata della grande attrazione... Sembra di entrare in un cantiere!
… ed eccoci all’entrata della grande attrazione… Sembra di entrare in un cantiere! Preferiamo lasciar perdere, sarà per un’altra volta.
Una delle tatnte trappole per i turisti, chissa forse questa settimana ci facciamo prendere anche noi, il nome è per un fotografo è intrigante :)
Questa invece è una trappola per turisti dalla quale sono molto tentato. Il nome, per un fotografo, è intrigante e da quello che ho letto in giro, merita una visita 🙂

Alla prossima…

 

 

Che Gas!

Insisto con il formato podcast e questa volta racconto la nostra avventura per cambiare la bombola del gas qui in Scozia e la nostra visita alla Scottish National Portrait Gallery più alcune nuove osservazioni su Edimburgo e il comportamento degli Scozzesi…

Questo episodio è un po più tecnico del solito. per cui consiglio a chi non è particolarmente interessato ai problemi relativi alla compatibilità delle bombole del gas di cominciare l’ascolto dal minuto 7:45

00.35 – L’avventura con la bombola del gas
05:00 – Riepilogo compatibilità bombole in Europa
07:50 – La visita alla Scottish National Portrait Gallery
11:05 – Un consiglio pratico per bagni e wifi pubblici
11:43 – Pedoni contro Automobili
12:49 – Pedoni contro Pedoni
13:32 – Sicurezza a Edimburgo
14:32 – L’utilità dei codici postali

Il brano musicale che accompagna questo podcast si intitola Edinburgh della bravissima Micka FRENCH e si può ascoltare per intero o scaricare da http://www.jamendo.com/album/91741/

Per le strade di Edimburgo.
Per le strade di Edimburgo.
L'interno della Scottish National Portrait Gallery.
L’interno della Scottish National Portrait Gallery.
_
_
Nella biblioteca della galleria ci sono studi scientifici sulle caratteristiche della testa delle persone...
Nella biblioteca della galleria ci sono studi scientifici sulle caratteristiche della testa delle persone…
... come per esempio delle femmine idiote ! :)
… come per esempio delle femmine idiote. A quanto pare non hanno trovato esemplari maschili ! 🙂
La collezione permanente non è una cosa imperdibile...
La collezione permanente non è una cosa imperdibile…
... anche se hanno cercato di renderla più interessante nascondendo i quadri...
… anche se hanno cercato di renderla più interessante nascondendo i quadri…
... o inventandosi delle trovate come questa: paghi una sterlina e ti fai un autoritratto che verrà esposto in Galleria e sul sito. Come extra bonus ti puoi tenere le quattro foto tessera che escono dalla macchina!
… o inventandosi delle trovate come questa: paghi una sterlina e ti fai un autoritratto che verrà esposto in Galleria e sul sito. Come extra bonus ti puoi tenere le quattro foto tessera che escono dalla macchina!
Un altro modo di attirare pubblico son i concerti e altri eventi organizzati all'interno della galleria.
Un altro modo di attirare pubblico son i concerti e altri eventi organizzati all’interno della galleria. Qui un trio che, come potete sentire sotto, ha appena finito di violentare Vivaldi 😉

 

L'interessantissima mostra Facing the World...
L’interessantissima mostra Facing the World…
_
_
L'autoritratto di John Patrick Byrne, incredibilmente somigliante al grande Frank Zappa
L’autoritratto di John Patrick Byrne, incredibilmente somigliante al grande Frank Zappa
Cosa non si fa per fare una foto diversa...
Cosa non si fa per fare una foto diversa…
Non si perde mai l'occasione di godersi un po' di sole. Particolare curioso: l'erba è finta!
Non si perde mai l’occasione di godersi un po’ di sole. Particolare curioso: l’erba è finta!
Mostra di fotografia da non perdere di Harry Benson, dal titolo Seeing America. Palazzo del parlamento, aperta fino al 3 dicembre, entrata gratuita.
Mostra di fotografia da non perdere di Harry Benson, dal titolo Seeing America. Palazzo del parlamento, aperta fino al 3 dicembre, entrata gratuita.
Per le strade di Edimburgo...
Per le strade di Edimburgo…
_
_
_
Come resistere al suono della cornamusa e non mettersi a ballare?
_
_

Alla prossima… 🙂

 

 

Novità da Edimburgo (Podcast)

Un altro cambiamento! A partire da questo post ad accompagnare le fotografie non sarà più un testo ma un archivio audio che si può ascoltare on line o scaricare e ascoltare quando si vuole, magari anche guidando, come se fosse una trasmissione radiofonica.


In questo primo episodio dedicato a Edimburgo e alle prime impressioni sulla Scozia, parlo della guida a sinistra (01:34), del parcheggio (03:20), dei supermercati e della spesa (04:35), in particolare anche per vegetariani (07:34), le avventure con il bancomat (09:28), del clima scozzese (12:52) e di un paio di cose simpatiche che abbiamo visto in giro qui in città (13:43). Il tutto accompagnato da un pezzo musicale scritto e interpretato dal carissimo amico, Yorgos Etmektzoglou.

Quando escono due raggi di sole, tutti fuori come le lumache...
Quando escono due raggi di sole, tutti fuori come le lumache…
Concerto improvvisato per strada, cornamusa rock !
Concerto improvvisato per strada, cornamusa rock !

 

Turisti e pagliacci che cercano di soddisfare i turisti... tutto il mondo è paese...
Turisti e pagliacci che cercano di soddisfare i turisti… tutto il mondo è paese…
Il cielo grigio di Edimburgo, a volte sembra di guardare una foto in bianco e nero
Il cielo grigio di Edimburgo, a volte sembra di guardare una foto in bianco e nero
...ma quando compare un po' di sole, la luce è stupenda, al limite della commozione.
…ma quando compare un po’ di sole, la luce è stupenda, al limite della commozione.

   

Un'idea molto simpatica. Degustazioni di vini, birre, tè ecc. organizzate dalle enoteche, bar ecc.
Un’idea molto simpatica. Degustazioni di vini, birre, tè ecc. organizzate dalle enoteche, bar ecc.
Un mercatino simpatico all'interno di una chiesa. Per lo meno qui le sconsacrano prima di aprirci i negozi per turisti!
Un mercatino simpatico all’interno di una chiesa. Per lo meno qui le sconsacrano prima di aprirci i negozi per turisti!
Il parcheggio per i camper vicino all'Ocean Terminal a Leith [55.97885, -3.17813]. Comodo per prendere un bus per il centro.
Il parcheggio per i camper vicino all’Ocean Terminal a Leith [55.97885, -3.17813]. Comodo per prendere un bus per il centro (1.60£ a corsa o 4£ giornaliero, si paga sull’autobus, ma bisogna avere la cifra esatta, il conducente non da resto)